Esami di Stato a. s. 2021/2022

Esami di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione a. s. 2021/2022 

In questa sezione si forniscono indicazioni sulle modalità di espletamento dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2021/2022, ai sensi dell’articolo 1, comma 504 della legge 30 dicembre 2020, n. 178 e dell’ O.M. n. 64 del 14/03/2022.

Le novità dell' O.M. n. 64 del 14/03/2022

L'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione si svolge nel periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno 2022, salvo diversa disposizione connessa all’andamento della situazione epidemiologica. 

L’esame di Stato sarà articolato come di seguito riportato:

  • due prove scritte: Italiano, Matematica;
  • colloquio orale;
  • non si effettueranno per l’ a.s. 2021/2022 le prove scritte di Lingue straniere; 
  • le prove INVALSI non costituiscono requisito di ammissione all’ esame.

La prova orale deve accertare il livello di padronanza degli obiettivi e dei traguardi di competenza previsti dalle Indicazioni nazionali come declinati nel curricolo di istituto e nella programmazione specifica dei consigli di classe (eventualmente rimodulate in relazione alla situazione determinata dall’emergenza epidemiologica).

In particolare, per ciascun allievo, si devono accertare:

  • le capacità di argomentazione, di risoluzione di problemi e di pensiero critico e riflessivo;
  • il livello di padronanza della lingua italiana, delle competenze nelle lingue straniere e delle competenze di educazione civica.

Prove d' esame in modalità telematica 

La modalità sincrona è prevista:

  1. per i candidati degenti in ospedali o luoghi di cura ovvero impossibilitati a lasciare il proprio domicilio a seguito di provvedimenti dell'autorità sanitaria. in tal caso va fatta esplicita richiesta al dirigente scolastico e la richiesta va motivata e documentata;

  2. se lo richiederanno le autorità competenti in relazione all'evoluzione pandemica;

  3. se il dirigente scolastico ravvisa che non sussistano le condizioni di sicurezza come conseguenza della situazione pandemica;

  4. se uno o più commissari sono impossibilitati a conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica.

Determinazione del giudizio di idoneità

Lo scrutinio di ammissione si conclude con il giudizio di idoneità, espresso in decimi (art. 11, c. 4-bis, d. lgs. 59/2004 e successive modificazioni).

Il giudizio è espresso dal Consiglio di classe e considera il percorso scolastico compiuto dall’allievo nel triennio della scuola secondaria di primo grado. Nel nostro istituto il giudizio di idoneità è formulato secondo i seguenti criteri:

  • è il risultato della media aritmetica ponderata delle valutazioni finali (secondo quadrimestre), ottenute dall’allievo/a nei tre anni di scuola secondaria di primo grado, secondo la seguente incidenza: 1° anno 20%; 2° anno 30%; 3° anno 50 %;

  • nel caso di alunni/e ripetenti, si considerano le valutazioni dell'anno che ha permesso il passaggio alla classe successiva;

  • per essere ammessi all'esame non devono essere presenti più di cinque valutazioni con insufficienze.

L’esito della valutazione è pubblicato in ClasseViva Spaggiari con indicazione “Ammesso”, seguito dal voto in decimi attribuito al giudizio di ammissione, ovvero “Non ammesso”.

In caso di non ammissione all’esame, le istituzioni scolastiche adottano idonee modalità di comunicazione preventiva alle famiglie.

I voti espressi in decimi rispettivamente assegnati - in sede di scrutinio finale - al giudizio di idoneità, nonché a ciascuna disciplina sono riportati nel documento di valutazione nel registro ClasseViva Spaggiari.

Valutazione finale 

Ai fini della determinazione del voto finale di ciascun candidato, il Consiglio di classe procede a determinare il voto finale, che deriva dalla media aritmetica tra:

  • voto d’ammissione + media dei voti delle prove scritte e del colloquio (DM 741 art.13, comma 1).

Il voto finale viene arrotondato all’unità superiore per frazioni pari o superiori a 0,5. L’esame di Stato si intende superato se il candidato raggiunge una votazione finale non inferiore a sei decimi.

L’esito dell’esame, con l’indicazione del punteggio finale conseguito, inclusa la menzione della lode qualora attribuita dalla commissione, è pubblicato al termine delle operazioni di scrutinio distintamente per ogni classe, solo e unicamente nell’area documentale riservata del registro elettronico Classe Viva Spaggiari, cui accedono gli studenti della classe di riferimento.

Certificazione delle competenze

Gli alunni partecipano alle prove standardizzate nazionali di italiano, matematica e inglese previste dall’articolo 7 del Dlgs 62/2017.  La mancata partecipazione non rileva in ogni caso per l’ammissione all’esame di Stato.

Ai sensi dell’articolo 2 del DM 742/2017, la certificazione delle competenze è redatta durante lo scrutinio finale dal consiglio di classe ed è rilasciata agli alunni che superano l’esame di Stato. Per gli alunni che hanno partecipato alle prove standardizzate nazionali la certificazione delle competenze è integrata ai sensi dell’articolo 4, commi 2 e 3, del DM 742/2017.

Prove scritte

Prova scritta di Italiano: giovedì 9 giugno ore 8.30-12.30

Prova scritta di Matematica: venerdì 10 giugno ore 8.30-11.30

Colloquio d' esame

Il colloquio d’esame, della durata di 30 minuti circa, si svolgerà alla presenza del Consiglio di Classe da lunedì 13 giugno a lunedì 27 giugno p.v. Sarà data comunicazione del calendario con l' indicazione del giorno e dell' orario previsto per il colloquio. Le date e l' organizzazione delle prove potrebbero subire variazioni connesse all' evolversi dell' emergenza sanitaria. In tal caso le variazioni saranno tempestivamente comunicate. Si invitano i genitori a controllare le comunicazioni sia in ClasseViva Spaggiari sia in questa pagina. 

Documento valutazione Gandino_2021-2022
Griglia di attribuzione voto di Comportamento

Giudizio globale

Criteri correzione delle prove scritte